A Milano è in corso la grande mostra su Giorgio De Chirico, il “Pictor Optimus” che amava Fiuggi: un evento da non perdere

0
183

Giorgio 2.jpg
Dal 25 settembre è in corso al Palazzo Reale di Milano la grande mostra su Giorgio de Chirico che
si concluderà il 19 gennaio. Attraverso un centinaio di capolavori, scrive Luca Massimo Barbero, curatore della mostra, si ricostruisce l’irripetibile carriera del pictor optimus.
“Le sale di Palazzo Reale a Milano, a distanza di quasi cinquant’anni dalla personale del 1970,tornano a ospitare l’opera di de Chirico in una straordinaria retrospettiva curata da Luca Massimo Barbero, promossa e prodotta da Comune di Milano-Cultura, da Palazzo Reale, daMarsilio e da Electa, in collaborazione con la Fondazione Giorgio e Isa de Chirico e Barcor17.
Un percorso espositivo fatto di confronti inediti e accostamenti irripetibili che svelano il fantasmicomondo di una delle più complesse figure artistiche del XX secolo. L’esposizione offre la chiave d’accesso a una pittura ermetica che affonda le sue radici nella Grecia dell’infanzia, matura nella Parigi delle avanguardie, dà vita alla Metafisica che strega i surrealisti e conquista Andy Warhol e, infine, getta scompiglio con le sue irriverenti quanto ironiche rivisitazioni del Barocco.”
Un evento culturale da non perdere, importante per i fiuggini anche per un aspetto “sentimentale”, dato che Giorgio de Chirico ha avuto un forte legame con la nostra città negli anni ’50 – ’60 dello scorso secolo. In quegli anni il Maestro aveva un contratto in esclusiva con Ettore e Antonio Russo proprietari della storica galleria “La Barcaccia” in Piazza di Spagna a Roma, di quelle di Milano, di New York e delle maggiori stazioni termali italiane iniziando da Fiuggi. Nella nostra cittadina l’indimenticato comm. Ettore trascorreva l’estate e, nel corso della “stagione”, almeno tre – quattro
mostre erano riservate a Giorgio de Chirico, il quale era sempre presente alle inaugurazioni e ne approfittava per fermarsi qualche giorno per respirare aria buona e bere qualche bicchiere della celebre acqua. Siamo ancora in molti a ricordarlo nella vecchia Galleria Russo di Corso Nuova Italia a fianco del Caffè Igea (oggi c’è un negozio di abbigliamento ndr) ) o in quella aperta successivamente dall’altro lato della strada, oppure seduto in un dei bar del centro. Ma se si voleva avere la certezza di incontrarlo, bastava andare la mattina verso le 9 alla rivendita di giornali di Giuseppe e Marietta De Carolis con i quali il “pictor optimus” si fermava a conversare dopo aver
acquistato diversi giornali. Ma di questo parleremo nel prossimo numero del giornale “Fiuggi”.
Intanto pensiamo di dare un buon consiglio ai nostri lettori, suggerendo di visitare la mostra di Palazzo Reale in Piazza del Duomo a Milano. Informazioni e prenotazioni + 39 0292897740.
Meglio ancora, per sapere tutto, cliccare su “Mostra de Chirico Milano”.

Giorgio.jpg