SCONFITTA DI MISURA PER L’ATLETICO TERME FIUGGI. SORRIDE IL GIULIANOVA DOPO UNA PARTITA TESA ED EQUILIBRATA

0
171

Partita

Giulianova, 23 febbraio 2020. Il Fiuggi arriva a Giulianova dopo aver ritrovato il sorriso e i tre punti, contro l’Agnonese nella giornata precedente. Il Giulianova evoca dolci ricordi ai ragazzi di Incocciati, i quali nel girone di andata vinsero con un roboante 6-0 ai danni degli abruzzesi. La partita, dunque, promette scintille tra il Fiuggi, intento a risalire la classifica, e il Giulianova che deve cercare punti salvezza e vendicare il primo incrocio tra le squadre. I termali, nonostante i numerosi punti ottenuti in questa parte centrale di campionato, non mostrano grande confidenza con le trasferte, tanto che l’ultima vittoria risale addirittura a novembre, contro il Chieti. Le posizioni importanti in classifica, invece, si conquistano proprio espugnando i campi avversari, dunque grande importanza riveste il match odierno per definire i contorni di quello che sarà poi il rush finale di campionato. I padroni di casa, sul versante opposto, sono distanti 5 punti dal Porto Sant’Elpidio che occupa l’ultima posizione utile alla permanenza certa di categoria, senza passare per i playout. Il Giulianova non vince da 11 giornate (ultimo successo nel 2019 contro il Vastogirardi) raccimolando solamente 6 punti da altrettanti pareggi e 5 sconfitte. Questo ruolino di marcia, oltre a fare aumentare il divario tra le squadre di centro classifica, ha avvicinato pericolosamente anche le ultimissime posizioni di classifica, quelle che sancirebbero la retrocessione diretta, ora distante solo 4 punti.

Partita accompagnata da una splendida giornata di sole che ricorda le più piacevoli giornate primaverili.

Calcio d’inizio affidato alla squadra ospite quest’oggi in maglia bianco con pantaloncini blu e calzettoni bianchi, Giulianova in divisa grigia con particolari giallorossi e calzettoni a bande orizzontali giallorosse.

Partita combattuta nei primi minuti di gioco con nessuna delle due squadre in grado di ottenere la supremazia territoriale.

Nella prima mezz’ora di gioco poche occasioni per entrambe le squadre, in quanto negli ultimi metri mostrano poca lucidità nella gestione dell’ultimo passaggio. Cosa strana a dire il vero poiché le formazioni non si nascondono, correndo qualche rischio e accettando di lasciare ampi spazi per veloci capovolgimenti di fronte. Solo intorno al 20′ Forgione prende palla cercando uno sfondamento per vie centrali ma viene fermato al limite dell’area, regolarmente per l’arbitro.

Al 25′ azione con palla in profondità del Giulianova, Chingari saltato in uscita da Cesario e palla in rete ma gioco fermo per fuorigioco.

Al 28′ l’azione migliore del Fiuggi con palla che dalla sinistra giunge a Rizzitelli lasciato solo in area, il numero 7 avanza verso il portiere permettendo il recupero della difesa che mura la conclusione salvando il risultato.

Al 36′ doccia gelata per il Fiuggi. Dopo un batti e ribatti tra difesa fiuggina e attacco abruzzese ecco che la palla passa oltre le teste dei centrali ospiti con Di Paolo che puntualmente si inserisce e a tu per tu batte Chingari. 1-0 Giulianova.

Fiuggi che sembra accusare il colpo e due minuti dopo il Giulianova prova a ripetersi con le stesse modalità ma l’attaccante questa volta stoppa male e manda la palla sul fondo.

Primo tempo che finisce senza ulteriori azioni interessanti mostrando due compagini ben messe in campo. Giulianova più fortunato nelle casualità di gioco ed il gol ne è la controprova ma partita comunque vissuta sul filo del rasoio nei primi 45′.

Prima azione del secondo tempo in favore del Giulianova da calcio di punizione al limite dell’area di rigore. Suriano al 4′ va alla battuta ma palla alta sulla traversa.

Fiuggi che ci prova al minuto 8′ con un cross dalla destra indirizzato all’altezza della mezzaluna dell’area di rigore dove staziona Passaro che in sforbiciata prova ad esaltarsi ma il tiro è facile preda del portiere.

Fiuggi che diventa più attivo e al minuto successivo ci prova ripetutamente addirittura con Tassone ma la difesa fa buona guardia e si immola respingendo i vari tentativi.

Il Fiuggi sa che può pareggiare. Al 13′ Passaro riceve palla sulla sinistra, prolunga la sfera lungo la fascia e supera in velocità il suo marcatore che lo atterra. Dalla punizione nasce un tiro cross interessante di Macrì ma il portiere con i pugni allontana.

Dopo delle brevi interruzioni a causa di contestazioni dalle panchine (Incocciati espulso al 24′) Fiuggi di nuovo all’arrembaggio al 26′ con palla giocata dalla sinistra verso l’area, sponda di D’Andrea a Forgione che tira ma sfera centrale e tra le braccia del portiere.

Al 30′ Giulianova pericoloso. Calcio di punizione all’altezza della bandierina del calcio d’angolo di destra, cross di Suriano per l’imbucata di qualche suo compagno ma palla solo sfiorata e pericolo scampato per il Fiuggi.

Fiuggi che crede nel pareggio. Al 38′ bella cavalcata di Chirilenco che trova il pertugio giusto per l’imbucata della sua controparte di destra Tassone che manca però l’appuntamento con la sfera e palla che si smorza sul fondo.

Ultimi minuti di arrembaggio per il Fiuggi che cambia modulo e qualche uomo per dare man forte alla causa termale cercando ossigeno nuovo soprattutto sulle fasce con Felea a sostituire Tassone e Diakhité Pape ad aggiungere centimetri al reparto avanzato.

Finisce 1-0 per il Giulianova dunque. Fiuggi che vede sfumare le possibilità di agganciarsi al treno playoff che ora è distante 7 punti. Zona playout invece più vicina a 8 punti proprio con il Giulianova che si è avvicinata.

 

Prossimo appuntamento sarà a Fiuggi contro il Cattolica che sta facendo una incredibile risalita dall’ultima posizione. Una partita da non perdere, costi quel che costi, per non ritrovarsi di nuovo a doversi guardare le spalle dopo il duro lavoro svolto in questo periodo.

REAL GIULIANOVA Bifulco, Ferrini, Gueye, Ramku, Diamoutene, Nazari, Di Paolo, D’antonio, Cesario, Suriano, Torelli PANCHINA Di Piero, Mennillo, Antonelli, Lenoci, Balducci, De Marchi, Cipriani, Barlafante, Vitelli ALLENATORE Del Grosso

ATLETICO TERME FIUGGI Chingari, Tassone, Chirilenco, Falasca, Locci, Scalon, Rizzitelli, Forgione, D’andrea, Macrì, Passaro PANCHINA Ludovici, Moriconi, Gualtieri, Bacchi, Filipponi, Felea, Moretti, Diakhite, Pietrobono ALLENATORE Incocciati

ARBITRO Guerra di Venosa

ASSISTENTI Tagliaferro di Caserta e Pace di Ancona

PIERPAOLO AMBROSETTI